Home>Le Rubriche>Curiosità>I misteri del Montello, il rilievo a forma di tartaruga

I misteri del Montello, il rilievo a forma di tartaruga

Esiste nella Marca un luogo misterioso ed impenetrabile. Si tratta di un modesto rilievo montuoso, a forma di tartaruga, con altitudine massima di 371 m che si estende, da est a ovest, dall'abitato di Nervesa della Battaglia sino a Montebelluna e Crocetta del Montello.

Per essere visitato, anche viaggiatori esperti come voi avranno bisogno di una guida speciale, che vi aspetterà ai piedi di una quercia, lungo la dorsale. Non chiedetegli il nome, stringetegli solo la sua mano rossa e caldissima.

 

Alla luce della sua piccola lanterna si rivelerà un paesaggio invisibile al sole, fatto di alberi secolari, i cui rami s’intrecciano alle radici sporgenti, ruscelli e sorgenti di acqua incandescente, uccelli parlanti, basilischi dal corpo di serpente, draghi che sputano fuoco e altre creature misteriose, folletti, orchi e satanassi.

 

Arriverete poi alla Grotta del Buoro, dove la ninfa Ciane mesce l’acqua magica, capace di ridare il latte alle puerpere smunte, e poi al Bus de le Fate, abitato da fanciulle dai piedi caprini che si lavano perennemente ad una fonte. Dal Buoro delle Anguane vedrete le ninfe lavandaie uscire e recarsi ai ruscelli per lavare panni macchiati di antichi misfatti commessi dagli uomini. Vicino ad una sorgente, le Fate Bone preparano il miele da offrire alle fanciulle che il Massariol, spirito burlone del bosco, trarrà in inganno. Poi il sole tornerà e voi vedrete solo una collina verdeggiante, coperta da un bosco tranquillo.

 

Tutto il territorio della zona è base di fenomeni carsici che creano spesso doline e grotte, dove questi esseri misteriosi e fantastici si nascondono quasi tutto il giorno da occhi indiscreti e curiosi.

 

(Foto di NoiDue da Flickr https://www.flickr.com/photos/noidue723/)

 

 

 

Meteo Veneto

I nostri prodotti