Home>archivio notizie>Alta cucina ad alta quota al Porta Vescovo Dolomiti Resort

Alta cucina ad alta quota al Porta Vescovo Dolomiti Resort

Ad Arabba, a 2500 metri d’altitudine, è nato il primo rifugio che rivoluziona l’alimentazione e la sosta sugli sci, il Porta Vescovo Dolomiti Resort.

Incastonato tra la roccia e circondato dai ghiacciai della Marmolada, il nuovo polo gastronomico è il frutto di un’idea di Manuela Gorza, titolare del Rifugio Luigi Gorza, che insieme allo chef Ivan Matarese ha pensato di proporre una cucina ricercata e di qualità, con la massima attenzione alla salubrità degli ingredienti.
Ed ecco allora che in tutti i punti di ristoro del Resort troviamo un ricco menù con salumi rigorosamente privi di antibiotici (creati dal fratello di Manuela, Attilio Gorza, imprenditore e inventore della linea ‘senza’), pizze, focacce e tagliatelle fresche preparate in casa, zuppe e vellutate di verdure, piatti gluten free, bocconcini di capriolo profumati al cacao, seppioline con piselli e polentine di mais e molto altro ancora.
Il Porta Vescovo Dolomiti Resort offre, inoltre, un menù à la carte con tartare di cervo, uovo pochè di quaglia, mela verde, senape in grani e pistacchi, rombo con sedano rapa, mandorle, zenzero e clementine, mentre al ristorante Viel de Pan, dieci tavoli affacciati sulle vette dolomitiche al Rifugio Luigi Gorza, lo chef Matarese propone il menù ‘sugli sci in 38 minuti’, che prevede una piccola entrée di benvenuto, la zuppa del giorno, le tagliatelle al ragù di coniglio per concludere con della piccola pasticceria della casa.

Durante tutta la stagione sciistica, il Viel de Pan e il Grand Bar resteranno eccezionalmente aperti fino alle 23.30 per i ‘mercoledì sotto le stelle’, durante i quali si potrà degustare un menù da sei portate osservando lo spettacolo del cielo con i telescopi.
Apertura speciale notturna anche per la notte di Capodanno, con cena, cocktail e tanta musica, e la notte di San Valentino, per una cena romantica circondati dalla magia delle Dolomiti avvolte nella neve.




TESTO Elisa De Conti



VEDI ANCHE: 

Meteo Veneto

I nostri prodotti