Home>archivio notizie>Carpaccio a Palazzo Sarcinelli di Conegliano

Carpaccio a Palazzo Sarcinelli di Conegliano

Continua la collaborazione del Comune di Conegliano con Civita tre Venezie

 

E’ stata presentata la scorsa settimana, presso la Sala Consiliare in Piazza Cima a Conegliano, la prossima mostra che avrà sede a Palazzo Sarcinelli, edificio cinquecentesco nel centro storico della città da anni adibito a galleria d’arte.

Titolo della mostra, che durerà dal 7 marzo al 28 giugno 2015, è “Carpaccio. Vittore e Benedetto da Venezia all’Istria”, seconda tappa di un ciclo espositivo concepito dal Comune di Conegliano in collaborazione con Civita Tre Venezie, già organizzatrice del primo appuntamento del percorso artistico ospitato al Sarcinelli “Un Cinquecento inquieto. Da Cima da Conegliano e il rogo di Riccardo Perucolo”.

L’esposizione si concentra, in particolar modo, sulla produzione dell’ultimo Carpaccio, delineando un percorso lungo gli ultimi anni della sua vita, inseguendo l’artista nei suoi spostamenti tra i confini settentrionali della Repubblica e il vivace territorio istriano nel bel mezzo di un’epoca di grande fermento culturale e di profondi cambiamenti sociali e politici, l’epoca che vede approcciarsi alla scena culturale dei giovanissimi Tiziano, Giorgione, Lotto e Sebastiano del Piombo. Un passaggio epocale dallo stile quattrocentesco al Rinascimento, e dallo stile di un padre, Vittore, allo stile di un figlio, Benedetto, che diverrà a pieno titolo interprete istriano di una progressiva mutazione del verbo carpaccesco.
Il curatore Giandomenico Romanelli ha costruito questo percorso storico-artistico senza dimenticare di fornirci le indicazioni dei capolavori presenti nel territorio, al fine di farci avere a disposizione il contesto storico-culturale necessario a comprendere al meglio le opere stesse.

Per info e dettagli, consultare il sito ufficiale cliccando sulla locandina:

Meteo Veneto

I nostri prodotti