Home>archivio notizie>Cultura, Impresa e Turismo per rilanciare il Veneto.

Cultura, Impresa e Turismo per rilanciare il Veneto.

Giovedì scorso, 23 ottobre 2014, il Presidente di Confindustria Veneto Roberto Zuccato e il Vice Presidente della Regione Veneto Marino Zorzato hanno firmato il rinnovo del protocollo d’intesa “Industria e/è Cultura” che punta allo sviluppo di una potente sinergia tra industria manifatturiera, industria culturale e industria turistica, ponendo al centro del sistema economico veneto le eccellenze produttive del territorio e il patrimonio storico, artistico e culturale della regione.

“Se impariamo a mettere insieme il turismo e le imprese riusciamo in quello in cui non è mai riuscito nessuno. E rilanciamo il Veneto”, sentenzia, a ragione, Zorzato.
Il Bello, Buono e Ben fatto, elemento d’eccellenza portante dell’economia regionale, legato all’ambito culturale e turistico, tesoro prezioso sia a livello quantitativo che a livello qualitativo per il Veneto, prima regione turistica in Italia con oltre 60 milioni di presenze all’anno, sembrano essere l’intreccio vincente per un rilancio dell’economia regionale .
“Grazie anche ad una norma nazionale, quella dell’Art Bonus, finalmente buona e invocata da tempo” spiega Zorzato, “ci sono le condizioni favorevoli per passare dalle parole ai fatti. E in questo quadro, quello che abbiamo firmato oggi con Confindustria Veneto è un protocollo di fatti. Il rapporto statistico 2014, che abbiamo presentato recentemente” continua, “indica che il Veneto può contare su un fattore trainante come il Bello, il Buono e il Benfatto, che caratterizza anche la nostra produzione manifatturiera, e noi dobbiamo proporci sui mercati nazionali e internazionali per quello che siamo e che sappiamo fare bene. Mai come oggi cultura e impresa, cultura ed economia possono andare insieme ed è su questo che dobbiamo puntare. Il Veneto ha grandi potenzialità anche per quanto riguarda il binomio cultura-turismo” conclude Zorzato, “e il turismo è impresa. Lo confermano le proiezioni degli analisti che dicono che il turismo tra 20 anni potrebbe rappresentare il 20% del nostro PIL. Il protocollo indica quindi 5 linee d’azioni in continuità con il passato e individuando i nuovi campi d’azione, che comprendono anche l’integrazione con la cultura digitale”.

Tra la attività previste all’interno del progetto, il gruppo di lavoro multidisciplinare “Alchimie Culturali. Per nuove sinergie tra il mondo dell’impresa e dell’arte” coordinato da Federturismo Veneto in collaborazione con Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia per la costituzione di partnership stabili tra imprenditori, istituzioni e artisti veneti; una mappatura delle imprese che adottano la cultura quale componente integrante del proprio prodotto; l’ampliamento della community “Galleria dei Mecenati”; la realizzazione di nuovi progetti di rivalutazione di archivi e musei aziendali; la creazione di un registro on line di beni culturali adottabili da aziende sponsor per progetti di restauro valorizzazione; collaborazioni tra aziende e Film Commission del Veneto per promuovere il settore cinematografico; collaborazione attive con Università, Accademie e Scuole Professionali; creazione di itinerari culturali e turistici e organizzazione di convegni che coinvolgano simultaneamente imprese e realtà turistiche e culturali.

Per concludere con le parole di Zuccato, “il Veneto non sarà più quello che è stato, ora dobbiamo ripensarlo e ripensarci: mettere insieme manifattura e turismo diventa fondamentale”.

Meteo Veneto

I nostri prodotti