Home>archivio notizie>Il Centro Regionale Protezione Civile: un’esclusività veneta

Il Centro Regionale Protezione Civile: un’esclusività veneta


La Protezione Civile è un servizio nazionale coordinato dal Presidente del Consiglio dei Ministri attraverso il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, che si caratterizza per il totale coinvolgimento a livello territoriale, oltre che di tutti gli enti e le amministrazioni dello Stato presenti in ogni zona d’Italia, anche e soprattutto della popolazione civile, dei cittadini, di noi tutti.

Questa vicinanza alla gente è legata principalmente a quella che rappresenta, senza ombra di dubbio, la risorsa più preziosa di questo sistema votato alla tutela dell’integrità della vita di ogni singolo cittadino italiano: il volontariato.
Il fenomeno del volontariato di Protezione Civile, nato con i tragici disastri dell’alluvione di Firenze del 1966 e dei terremoti del Friuli e dell’Irpinia, è andato a definirsi, da semplice mobilitazione spontanea della cittadinanza, come un fenomeno nazionale di proporzioni enormemente significative per partecipazione ed organizzazione, basti pensare che, solo in Veneto, è presente un corpo di 18.000 volontari.







 Il Veneto si distingue da tutte le altre regioni italiane per quella che può essere definita una vera e propria eccellenza in materia: il Centro Regionale di Studi e Formazione per la Previsione e la Prevenzione in materia di Protezione Civile, le cui dinamiche e gli aspetti pratici di questa realtà sono stati gentilmente illustrati a noi di VenetoWorld direttamente dall'Assessore all’Identità Veneta, alla Protezione Civile e alla Caccia, e Presidente del Centro, Daniele Stival e dal Responsabile del Centro Gianfranco Mio.

Il Centro Regionale Veneto Protezione Civile è un’Associazione che figura come vero e proprio ente accreditato dalla Regione, come possono esserlo tutti i vari enti formativi legalmente riconosciuti, che si occupa di sensibilizzazione e formazione in tema di sicurezza, e al quale aderiscono tutte le Province del Veneto e, per motivi tristemente ovvi, il Comune di Longarone quale socio onorario.

L’Associazione si occupa, nello specifico, di individuare e delineare degli specifici percorsi formativi attraverso la definizione di programmi di studio e di preparazione in primo luogo per le Organizzazioni di Volontariato della Protezione Civile, ma anche per i dipendenti pubblici, per le scuole e per i ragazzi.
In ambito scolastico, il progetto intende presentare alle scuole la Protezione Civile come approfondimento di Educazione Civica attraverso degli interventi tenuti e coordinati da educatori professionisti affiancati da volontari della Protezione Civile.
Grande riscontro hanno anche, oltre ai progetti didattici, i Campi Avventura rivolti ai ragazzi dagli 8 ai 19 anni, che hanno l’obiettivo di diffondere la cultura della Protezione Civile tra i ragazzi in un contesto diverso dal quotidiano quale può essere, appunto, un Campo Avventura a contatto con la natura.

Il grande successo di queste iniziative è motivo d’orgoglio per la Protezione Civile Veneto, l’unica a livello nazionale che possa vantare la presenza di un ente di grande importanza per la cittadinanza qual è il Centro Regionale Protezione Civile: una realtà che nasce e opera quale espressione del territorio e dei suoi abitanti.


TESTO Elisa De Conti

 

VEDI ANCHE:

 

 

Meteo Veneto

I nostri prodotti