Home>archivio notizie>‘Il Visitatore’ di Schmitt al Teatro Nuovo di Verona

‘Il Visitatore’ di Schmitt al Teatro Nuovo di Verona

Da martedì 10 a domenica 15 febbraio il palcoscenico del Teatro Nuovo di Verona ospita ‘Il Visitatore’, brillante commedia del drammaturgo e romanziere belga Eric-Emmanuel Schmitt.


La commedia, su regia, traduzione e adattamento di Valerio Binasco, scene di Carlo De Marino, costumi di Sandra Cardini e musiche di Arturo Annecchino, affronta temi estremamente profondi che accarezzano le principali questioni esistenziali parte della vita di ogni uomo (il senso della vita, la spiritualità, la morale) all’interno di un soggetto dal contesto altrettanto delicato qual è il regime nazista in una Vienna di fine anni Trenta, il tutto con toni talmente delicati e con piglio così raffinato da rendere lo spettacolo splendidamente piacevole ed acuto.
Protagonista della storia è il padre della psicanalisi Sigmund Freud (interpretato da Alessandro Haber), che si ritrova catapultato in un serrata conversazione con un personaggio misterioso (Alessio Boni), ‘il visitatore’ che dà il titolo all’opera, e si vede costretto ad affrontare i grandi quesiti della storia dell’uomo: dal senso del male all’inevitabilità dell’ingiustizia, dal mistero dell’esistenza di Dio al bisogno di speranza, dall’orrore della crudeltà umana alla potenza dell’amore e della bellezza.

Gli ingredienti per poter definire imperdibile questo spettacolo ci sono tutti, dal talento degli interpreti alla qualità della storia. Non resta che godersi lo spettacolo!

Per maggiori informazioni, consultare il sito ufficiale www.teatrostabileverona.it

 

 

 

 

 






VEDI ANCHE:

 

Meteo Veneto

I nostri prodotti