Home>archivio notizie>Nuova vita alla Lessinia!

Nuova vita alla Lessinia!

Un vero e proprio “revival” per la Lessinia! Una mappa da settemila copie esaurite in poche settimane, centinaia di persone che nel weekend si avventurano tra gli altipiani e le vallate della montagna veronese, associazioni di Nordic Walking che nascono una dopo l’altra. Un vero e proprio ritorno di interesse per questa regione da parte di chi, in primo luogo, ci abita vicino.

I conti delle proloco parlano di diecimila persone all’anno solo per quanto riguarda l’area della Lessinia occidentale, la zona maggiormente interessata, negli ultimi anni, dalla risistemazione dei sentieri. Il più conosciuto è sicuramente quello che collega Marano con Sant’Anna d’Alfaedo, noto come “sentiero del Tibetano” per il ponte sospeso che passa sopra la Valsorda, inaugurato l’anno scorso.


Il ponte, con i suoi 52 metri di lunghezza ed una larghezza di 70 centimetri, è il più grande del Veneto; la struttura è sostenuta da quattro funi di acciaio dal diametro di 22 millimetri e consente il passaggio in entrambe le direzioni. La struttura rientra tra le novità più importanti ma non è l’unica: tra i nuovi sentieri ridisegnati sono segnati anche i nuovi percorsi delle cascate di Molina e il percorso che da Sant’Anna porta al Ponte di Veja, la grande struttura in roccia calcarea, connessa a sua volta al sentiero europeo E5.


Per quanto riguarda il futuro i prossimi investimenti riguarderanno inevitabilmente l’area della Lessinia Orientale, nella quale sono in corso di pianificazione la ristrutturazione di malga Derocon a Erbezzo, punto di partenza per diverse escursioni alla scoperta della flora e della fauna della montagna veronese. Da sistemare, inoltre, il sentiero del Vajo dell’Anguilla, tra Bosco Chiesanuova ed Erbezzo. In programma è anche il ripristino della sentieristica della Pesciara di Bolca, la valle dei fossili nel Comune di Vestenanova.


Anche i ciaspolatori, che con il cambio di stagione diventano escursionisti e nordic walker hanno dato il loro contributo e un gruppo di Cerro ha descritto 35 chilometri di sentieri tra le contrade comunali, sistemando anche la cartellonistica da cui è nata una cartina in vendita nei paesi della Lessinia.

Meteo Veneto

I nostri prodotti