Home>Le Rubriche>Borghi e località>Bosco Chiesanuova

Bosco Chiesanuova

E' un comune di circa 3.600 abitanti in provincia di Verona da cui dista 31 km. Situato a 1.106 metri s.l.m., è il secondo comune piu alto della provincia di Verona e conta una quindicina di contrade. Le sue origini risalgono al periodo della dominazione cimbra.

Il suo territorio si trova all'interno del Parco Naturale Regionale della Lessinia, formato da tredici comuni veronesi e due vicentini, istituito con la legge regionale n. 12, del 30 gennaio 1990 allo lo scopo di tutelare il ricco patrimonio naturalistico, ambientale, storico ed etnico del territorio veronese.

L'economia di Bosco Chiesanuova si basa principalmente su agricoltura, allevamento e turismo, rappresentando il primo polo sciistico dell'altopiano della Lessinia, dove si possono praticare sport invernali come lo sci alpino o piacevoli pattinate nel moderno Palaghiaccio all'aperto.

Nel periodo estivo immersi nella natura incontaminata, attraverso piacevoli escursioni è possibile ammirare le innumerevoli bellezze naturalistiche. 

Oltre al caratteristico centro storico con le due belle piazzette gemelle, da visitare ci sono la Chiesa Parrocchiale di antica fondazione che conserva al suo interno numerose opere di artisti locali, il Museo Etnografico, dove sono raccolti numerosi reperti riferibili alla popolazione cimbra rinvenuti nella zona, il Teatro Vittoria, ristrutturato e dedicato all'attività cinematografica e teatrale.

Ogni anno vengono ospitati durante l'estate due importanti festival:

nel mese di luglio Il Festival Corale Internazionale VOCE quest'anno giunto alla quindicesima edizione che offrirà al pubblico il meglio della musica corale con ospiti di altissima levatura artistica e programmi originali ed entusiasmanti,

l'ultima settimana di agosto, il Film Festival della Lessinia La rassegna cinematografica  dedicata al cinema di montagna 

Il 15 agosto, durante la festa dell'ospite, la "Festa dei gnochi sbatui con la fioreta" con al centro il piatto di gnocchi fatto nella tradizione dei malgari

il 29 settembre, "Festa di San Michele a Maregge" tradizionale giorno della transumanza, durante il quale i mandriani trasferiscono ai pascoli della pianura le mandrie che hanno trascorso l'estate sui pascoli alti della Lessinia.

VEDI ANCHE:

Meteo Veneto

I nostri prodotti