Risi e verze

Dato che le temperature attuali fanno pensare piu alla stagione fredda che a quella primaverile, vi proponiamo una ricetta piuttosto autunnale, un piatto umile di origine contadina, tramandato da generazioni, preparato per sconfiggere il freddo della pianura veneta. E' un piatto saporito, facile da preparare, una volta servito nelle osterie veneziane.  E' conosciuto anche in altre regioni come Campania e lombardia. 

Ingredienti per 4 persone:

- 200 g di riso Vialone nano
- una mezza verza (possibilmente dolce padovana) di circa 400 g
- 40 g di burro
- 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
- una piccola cipolla
- un litro di brodo vegetale
- parmigiano grattugiato
- sale e pepe q.b.


Preparazione:

Mettere in una casseruola/tegame di media grandezza il burro e l’olio, scaldando a fuoco basso.

Quando il burro e l'olio sono diventati caldi, aggiungere la cipolla finemente tagliata nel tegame per farla rosolare.

Togliere le foglie esterne della verza, lavarla e tagliarla a fettine di dimensioni piccole o medie.

Una volta rosolata la cipolla, aggiungere nel tegame la verza e un mestolo di brodo, salate e pepate il tutto.

Coprire la pentola, alzare il fuoco e cuocere per almeno 25 minuti.

Aggiungere nel tagame il brodo rimanente e il riso.

Controllare la cottura continuando sempre a mescolare

Quando il riso è cotto al dente, spegnere il fuoco.

Aggiungere ancora un po’ di sale e una manciata di parmigiano grattugiato.

Continuare a mescolare e poi lasciare riposare qualche minuto

Il piatto è pronto da servire. Buon Appetito. 

Leggi anche:  

Meteo Veneto

I nostri prodotti