Home>Le Rubriche>Cucina Veneta>Secondi>Articiochi a'la venexiana

Articiochi a'la venexiana

Nella città di San Marco e nei territori che furono della Serenissima Repubblica, gli articiochi (carciofi) godono di particolare considerazione, anche in virtù delle proprietà officinali (epato-protettive, digestive, diuretiche, antireumatiche e toniche) che, a ragione, vengono loro attribuite. 
E' proprio in questo periodo, durante la stagione tardo-invernale e primaverile, che il mercato delle verdure di Rialto e ogni piazza delle erbe della città venete espongono in bella mostra grandi quantità di carciofi, in prevalenza i "violetti di Venezia", coltivati negli orti della laguna. E non v'è banco di fruttivendolo che non rechi a lato un caratteristico catino di terracotta con fondi di carciofi (culi de articiochi), già mondati delle foglie e del 'fieno' caratteristico, che galleggiano come boe, misti a mezzi limoni per non annerirsi. 


Ingredienti:

12 fondi di carciofo
1/2 bicchiere d'olio evo
20 g di burro
un ciuffo di prezzemolo 
uno spicchio d'aglio
sale q.b.
pepe q.b.


Preparazione:

Scegliere dei bei fondi di carciofo e tenerli immersi in acqua acidulata con limone fino al momento della cottura perchè non anneriscano. 
Tritare il prezzemolo e l'aglio e con essi preparare un soffritto nell'olio. 
Aggiungere i fondi di carciofo, cuocerli lentamente aggiungendo eventualmente un po' d'acqua. Salare e pepare. 




VEDI ANCHE:

Meteo Veneto

I nostri prodotti