Home>Le Rubriche>Cucina Veneta>Secondi>Coniglio a sopresa

Coniglio a sopresa

Il coniglio è sempre stato un alimento presente nella cucina veneta, legato sorpatutto alla tradizione contadina, tanto che ogni famiglia ne possedeva un piccolo allevamento, per consumo personale, ma anche come merce di scambio, o per garantirsi un reddito integrativo.

Da allevamento famigliare si è avuta una trasformazione che ha visto intensificarsi la produzione pur mantenendo caratteristiche di ruralità e legame con la terra. Ad oggi alcune zone del veneto come la marca trevigiana risultano avere una della maggiori concentrazioni di allevamenti al mondo


Vi proponiamo una delle numerosissime ricette

Ingredienti:
1 Coniglio
50 G Lardo
100 Cl Vino Rosso
2 Foglioline Alloro
Alcune Bacche Ginepro
1 Rametto Rosmarino Fresco
1 Cipolla Bianca
Farina
Sale
Alcuni Cucchiai Marmellata Di Mirtilli
Alcuni Mirtilli Freschi

Preparazione:
In una terrina mettere il coniglio tagliato a pezzi regolari e bagnarlo con vino rosso, aggiungere le foglioline di alloro e le bacche di ginepro.

Lasciare marinare per 24 ore, poi scolare tutto, conservando il vino rosso della marinata.

In una padella con il fondo antiaderente, rosolate la cipolla bianca e il lardo tritato nell'olio bollente fino al raggiungimento di una buona doratura.

Nel frattempo, passare ogni pezzo di coniglio nella farina e aggiungerli nella padella facendoli rosolare in modo uniforme.

Salare, continuando la cottura e bagnando di tanto in tanto con un po’ di vino rosso della marinata.

Terminata la cottura, disporre il coniglio su di un piatto di portata riscaldato. 

Passare al setaccio il suo fondo di cottura diluendo in esso la marmellata di mirtilli. Aggiungere i mirtilli freschi e lasciare cuocere pochi minuti. Questa salsa dovrà essere servita a parte, appena intiepidita.

Buon appetito.

 

 

 

Meteo Veneto

I nostri prodotti