Home>Le Rubriche>Curiosità>500 anni di storia per le Mura di Treviso

500 anni di storia per le Mura di Treviso

Le mura di Treviso furono costruite 500 anni fa per difendere la città dagli attacchi nemici.

Dopo un lungo periodo di abbandono e di degrado sono tornate a risplendere, negli anni 90' (con una lunga serie di restauri), diventando teatro di manifestazioni musicali ed enogastronomiche oltre a mantenere la loro vocazione naturale cioè quella di essere un luogo dedicato alle passeggiate e al jogging.

 

La loro costruzione venne effettuata tra il 1509 e il 1518. La Repubblica di Venezia, sconfitta nella battaglia di Agnadello (14 maggio 1509) dalle truppe francesi della Lega di Cambrai, fu costretta a rinunciare ad espandersi nel resto d'Italia ma soprattutto doveva fortificare le sue più importanti città della terraferma. Tra queste appunto Treviso, un caposaldo che era nel mirino delle forze avverse alla Serenissima. Il progetto e la realizzazione dell'opera fu affidata al frate francescano Giovanni Giocondo da Verona.

 

 

Solo durante il 1800 le mura presero la funzione attuale di lungo viale alberato dedicato al passeggio mentre i varchi furono trasformati in caselli daziari. Fino agli inizi del 1900 il collegamento tra il centro storico e la periferia era permesso solo attraverso le tre uniche porte. Solo in seguito si provvedette a creare ulteriori varchi che anche attualmente sono normalmente utilizzati per la viabilità.

L’Amministrazione Comunale di Treviso ha deciso di avviare le celebrazioni del cinquecentesimo anniversario dell’edificazione delle mura di Treviso che si svolgeranno nei 500 giorni fra Giugno 2016 e Novembre 2017. L’iniziativa nasce per offrire alla cittadinanza, ai visitatori e agli appassionati la possibilità di riscoprire con occhi nuovi il monumento più imponente della Città e più presente nella vita della nostra comunità, luogo di affetti, cultura e divertimento.

 

VEDI ANCHE:

Meteo Veneto

I nostri prodotti