Home>Le Rubriche>Curiosità>A Jesolo, Eraclea, Caorle e Bibione c'è sempre il sole! Sai perchè?

A Jesolo, Eraclea, Caorle e Bibione c'è sempre il sole! Sai perchè?

Con l’avvio della stagione turistica, arrivano ogni anno le polemiche sulle previsioni meteo. Polemiche senza dubbio motivate, in quanto i nostri operatori turistici vorrebbe poter contare su previsioni esatte al 100%.

 

La meteorologia ha a che fare con fluidi (aria e acqua in primis), quindi, per definizione, non può essere una scienza esatta. Mi spingo perciò a dire che non solo la meteorologia non è una scienza esatta, ma addirittura che non lo potrà mai essere!
Detto questo già si capisce che pretendere la precisione da una previsione è chimera.
Posso anche azzeccare gran parte delle previsioni “generali” a 24 ore per il Veneto, ma ben difficilmente raggiungerò gli stessi successi se voglio emettere previsioni “particolari” a 96 ore su, poniamo, Jesolo, su Cavallino o su Caorle, Bibione etc...
Troppe sono le variabili che intervengono a smussare la teorica esattezza di una previsione emessa da un buon tecnico.
Spesso si sente dire: “Le previsioni le facciano esatte o non le facciano neppure”. Bè, è un po’ come dire ad un medico: “O faccia guarire il paziente o non lo curi neppure”. Ma quale paziente direbbe al suo medico: “Allora non curarmi neppure”?
E poi bisogna imparare a capire che una previsione fatta a livello “nazionale” non può essere presa per oro colato dall’operatore locale; mai! Sentir dire per radio o televisione che si prevedono, ad esempio, “rovesci sparsi al Nord” non darà mai un’informazione attendibile e utile per il turista che vuole sapere se Caorle o Jesolo saranno assolate o piovose durante il weekend.

 


D’altra parte è pura utopia pensare che un bollettino emesso per un’intera nazione, oltre tutto molto estesa in latitudine come l’Italia, possa illuminarci sul tempo che farà “localmente” a Jesolo, a Cortina o a Santa Margherita Ligure...

 

Quale soluzione allora, per metter fine a questa querelle? 
Ricordiamo che in ESTATE quando si parla di temporali e rovesci, essi saranno spesso più frequenti verso i rilievi, perchè la formazione di nubi è favorita dalla risalita dell’aria calda e umida contro le pareti montuose, meno invece su pianure e, soprattutto, coste; ecco perchè a volte quando i bollettini annunciano “attività temporalesca sparsa sul Veneto” piove quasi sempre a Cortina, spesso a Belluno, mediamente a San Donà e solo di rado a Jesolo, Caorle, Eraclea, Bibione…

  

Alcune coste italiane, tra cui quella Veneta, godono del beneficio di particolari circolazioni (brezze, etc…) e di venti che non possono creare temporali cozzando contro i rilievi (presenti invece sulle coste liguri e di alcune regioni meridionali), ma solo addolcire i caldi pomeriggi di canicola; pertanto possiamo anche dare ragione ai proverbi dei nostri pescatori che molte volte indovinano di più rispetto a un esperto che parla per radio… Questo, al di là dello scherzo, per dire che molta verità ce l’ha e ce l’avrà sempre la previsione “fatta in casa”:
“nelle nostre spiagge vieni tranquillo e goditi il sole”

 

Testo tratto e adattato da un articolo di:
dott. Francesco Fontana - Centro Pertini - portale del Comune di Caorle (escluse immagini fotografiche)

 

 

VEDI ANCHE:

Meteo Veneto

I nostri prodotti