Home>Le Rubriche>Curiosità>A Pasqua rinasce il Castello di Zumelle

A Pasqua rinasce il Castello di Zumelle

27 marzo 2015


Nella giornata di domenica 5 aprile 2015 il Castello di Zumelle, fortezza medievale ubicata presso l’abitato di Tiago, comune di Mel, in provincia di Belluno, riapre le porte al pubblico ad meno di un anno dall’assegnazione da parte del Comune, tramite bando di gara, della gestione del castello.

Il complesso architettonico, il cui primo nucleo risale al 46 d.C., lungo tutto l’Alto Medioevo fu teatro di sanguinose lotte feudali e, nel corso dei secoli, ha sopportato innumerevoli assedi, cadendo varie volte in rovina, ma risorgendo sempre in tutto il suo splendore.
Quale occasione migliore della domenica di Pasqua per tornare a vivere dopo gli importanti lavori di recupero da parte dell’Associazione Sestiere Castellare di Pistoia (che detiene la gestione del castello da luglio 2014)?
Per l’occasione, il parco medievale sarà animato da spettacoli e rievocazioni, con artigiani impegnati negli antichi mestieri, abili maestri falconieri alle prese con suggestive esibizioni di falconeria e l’immancabile giostra dei cavalli. All’interno delle segrete del castello, inoltre, sarà possibile visitare il rinnovato museo tematico e, salendo sulla cima della torre alta 30 metri, si potrà ammirare il panorama mozzafiato che si espande su tutta la Valbelluna.
Per di più, nelle botteghe all’interno del cortile sarà possibile acquistare prodotti enogastronomici tipici ed oggetti e vestiario in stile medievale. Sarà riaperta anche la Taverna, dove i visitatori potranno scegliere tra un menù tipico bellunese ed uno dal gusto medievale.
Durante il brindisi inaugurale, saranno offerti ai partecipanti una coppa di ottimo sidro e vari assaggi di cibo legato alle tradizioni feudali.
Per chi volesse, inoltre, sarà possibile alloggiare all’interno del maniero: saranno disponibili, infatti, tre camere per poter vivere l’emozione di passare una notte tra le mura di questo suggestivo castello medievale.  

 

 

 

 

 


TESTO Elisa De Conti

 

 

 

 

 

VEDI ANCHE:

 

Meteo Veneto

I nostri prodotti