Home>Le Rubriche>Curiosità>Caorle: festeggiamenti per la Madonna dei Fagotti

Caorle: festeggiamenti per la Madonna dei Fagotti

05 agosto 2015



Caorle
, celebre meta balneare e perla storica del litorale veneziano, deve i suoi fiorenti natali all'attività economica da cui ha tratto sostentamento nei secoli scorsi, ovvero la pesca. I pescatori, notoriamente devoti ai loro santi protettori, hanno avuto un ruolo fondamentale nella crescita economica e demografica della città, divenuta ora meta turistica rinomata in tutta Europa.

In particolare, i professionisti del mare caprulani rinnovano, nella domenica successiva all'8 settembre, il loro voto alla Madonna dei Fagotti, in cui i pescatori chiedono la grazia di restare sicuri durante l'inverno ricordando gli anni in cui si trasferivano con il loro fagotto dalla città ai casoni per la pesca.



Quest'anno, nella settimana che comprende l'8 settembre, verrà celebrata anche un’altra manifestazione particolarmente importante in occasione della quale il simulacro della Madonna dell'Angelo, sita nella Cattedrale, viene portato in processione via mare attraverso il fiume Livenza.
Inizialmente veniva svolta ogni 25 anni ma dal 1958, dopo la visita del cardinale patriarca Angelo Giuseppe Roncalli (divenuto poi celebre come Papa Giovanni XXIII) il quale rimase particolarmente colpito dalla devozione dei fedeli caorlotti, venne deciso di istituire la ricorrenza con cadenza quinquennale.

Quest'anno, la settimana che comprende l'8 settembre, si ripeteranno quindi questi imponenti festeggiamenti, che richiameranno una folla numerosa di fedeli da tutta Italia e dai vicini stati confinanti.

VEDI ANCHE:


 

 

 

Meteo Veneto

I nostri prodotti