Home>Le Rubriche>Curiosità>Co’ i mati va de voga, che tuti se la toga!

Co’ i mati va de voga, che tuti se la toga!

Mai sentito il detto veneziano “co’ i mati va de voga, che tuti se la toga”

Come tutti i modi di dire della laguna, anche questo ha l’indiscussa capacità di rendere alla perfezione il concetto che intende esprimere.

Immaginiamo una gara di voga alla quale partecipino persone “matte”: cosa ne verrebbe fuori? Remi agitati a caso, imbarcazioni dall’equilibrio precario e schizzi d’acqua in ogni dove. Di sicuro, partecipare ad una simile gara significherebbe uscirne bagnati da cima a fondo, nella migliore delle ipotesi.
Questo detto ben si adatta ad indicare una situazione tipo in cui ci sia una persona con la giornata storta, particolarmente nervosa ed incline a dare di matto: ecco l’occasione ideale per scappare a gambe levate e starle il più distante possibile.
In poche parole, co’ i mati va de voga, che tuti se la toga!

 


di Elisa De Conti



VEDI ANCHE:

Meteo Veneto

I nostri prodotti