Home>Le Rubriche>Curiosità>Isola Mantegna, paesino di una grande anima artistica

Isola Mantegna, paesino di una grande anima artistica

Isola Mantegna, paese natale di Andrea Mantegna (1431 - Mantova 1506) è una frazione del comune di Piazzola sul Brenta, in provincia di Padova, distante 6,6 km dal capoluogo.

Originariamente si chiamava Isola di Carturo, vivace borgo dell'importante castello di Cartura (Carturo) più volte assediato e abbattuto.

Prese il nome di Isola Mantegna grazie alla nascita, nel 1431, del grande pittore rinascimentale Andrea Mantegna.

Andrea Mantegna è stato uno dei principali artisti rinascimentali attivi nel nord Italia, contribuendo a diffondere il nuovo stile soprattutto nell’area lombardo-veneta.

A Padova realizzò nei suoi anni giovanili un fondamentale ciclo di affreschi per la cappella Ovetari nella chiesa degli Eremitani, affreschi distrutti nel 1944. Già in questi affreschi si ritrovavano alcune delle indicazioni principali della sua ricerca artistica: usare la prospettiva per creare uno spazio illusionistico di rappresentazione. Mantegna è stato in effetti uno dei primi ad intuire che con la prospettiva si può dilatare lo spazio visivo di uno spazio architettonico, creando quell’effetto illusionistico chiamato in genere «trompe l’oeil».
Ora, del suo paese natale, è rimasto uno spazio di poche anime, con solo il ricordo di un tempo storico importante, ora avvolto dalla natura della profonda campagna veneta.
LEGGI ANCHE:

Meteo Veneto

I nostri prodotti