Home>Le Rubriche>Curiosità>La prima Graziella della storia fu prodotta a Vittorio Veneto

La prima Graziella della storia fu prodotta a Vittorio Veneto

La Graziella fu una bicicletta pieghevole disegnata da Rinaldo Donzelli.

 

La primissima serie del 1964, prodotta inizialmente a brand Bottecchia dall’azienda Carnielli di Vittorio Veneto (Tv) si distinse subito per la sua straordinaria praticità. Robusta, pieghevole ed unica, la Graziella poteva essere comodamente riposta nel portabagagli delle macchine utilitarie; da piegata occupava infatti uno spazio di 75x60x30 cm per un peso complessivo di 16 kg.

 

In quel periodo, la rimonta morale, sociale ed economica dell’Italia era in piena velocità. E la Graziella arrivò a sconvolgere un mercato che era fatto di bici povere e anche un po’ tristi, passate da padre in figlio. 

 

Divenne molto popolare in Italia, situandosi fra le icone del made in Italy degli anni sessanta. La commercializzazione della Graziella, pubblicizzata come "la Rolls Royce di Brigitte Bardot", contribuì in maniera decisiva a rivoluzionare la percezione comune della bicicletta, che fino agli anni cinquanta era considerata solo come attrezzatura sportiva o come mezzo di trasporto "povero", e che negli anni del boom economico divenne invece uno status symbol della nuova gioventù benestante. Era strutturata senza canna orizzontale, con cerniera centrale, piccole ruote, sella e manubrio smontabili. Nel 1971 subì un restyling in cui venne aumentato il diametro delle ruote e furono aggiunti particolari come il portapacchi in tinta.

 

La Graziella fu prodotta fino alla fine degli anni ottanta. I modelli originali sono oggetto di collezionismo e modernariato.

 

Ne possiedi una anche tu?

Mandaci le foto!

info@venetoworld.com

 

(Foto inviata da una nostra lettrice, Maria)

 

LEGGI ANCHE:

 

 

Meteo Veneto

I nostri prodotti