Home>Le Rubriche>Curiosità>La Valle del Chiampo

La Valle del Chiampo

La Valle del Chiampo rappresenta una delle vallate industriali più importanti e spumeggianti del nordest italiano. In primo luogo è il più importante distretto italiano per dimensione e fatturato nel settore della concia delle pelli e uno dei più importanti poli a livello mondiale. Esso si espande lungo la Valle a partire dal comune di Montebello fino a San Pietro Mussolino e comprende i comuni di Arzignano, Chiampo, Montorso e Zermeghedo.

La Valle del Chiampo è poi conosciuta nel mondo per la lavorazione del marmo. Un’antica tradizione della vallata, che oggi vede la presenza di aziende leader a livello globale nella lavorazione della pietra, in grado di esportare i prodotti lapidei in tutto il mondo. Ad esempio l’imponente colonnato del tempio di Bahai che sorge in Israele fu realizzato dagli artigiani della vallata.

Non trascurabili poi sono i settori della meccanica e della lavorazione della plastica, che vedono la presenza di realtà importantissime a livello nazionale e internazionale.

Dal punto di vista turistico numerosi sono i siti di interesse. A Chiampo è stata edificata la Grotta di Lourdes, la quale riproduce fedelmente la grotta presente nell’omonima cittadina francese. Realizzata nel 1935 con devozione e competenza dal Beato Claudio Granzotto, è visitata ogni anno da quasi 400.000 pellegrini provenienti da tutto il mondo. Accanto alla grotta sorge la Via Crucis, che si sviluppa su un percorso di 500 metri immerso in un parco botanico che conta più di 350 specie di piante. Di recente costruzione la nuova chiesa a forma di conchiglia, che ospita gli spettacolari mosaici dell’artista padre Marko Ivan Rupnik.

Pochi chilometri distanziano Chiampo da Montecchio Maggiore, città conosciuta per i due castelli che vengono detti di Giulietta e Romeo. I manufatti sono stati commissionati da Antonio della Scala, Signore di Verona, nella seconda metà del ‘300. Qui sorge anche Villa Cordellina Lombardi, una delle più importanti ville venete del ‘700, costruita su progetto dell’architetto veneziano Giorgio Massari. Numerose sono le bellezze presenti nella villa, oggi proprietà della Provincia di Vicenza, tra le quali spicca il ciclo di affreschi di Gianbattista Tiepolo.

Uno dei centri più importanti della vallata è il comune di Arzignano, nel quale domina la Rocca Scaligera, che agli inizi del 1400 è stata protagonista di un assalto da parte dei cavalieri ungheresi guidati da Filippo Buondelmonte degli Scolari, noto come Pippo Spano.Di particolare pregio e fascino sono la Chiesa della Visitazione e la Chiesa di S. Giovanni Battista, opera del famoso architetto fiorentino Giovanni Michelucci.

Poco distante da Arzignano il comune di Montorso Vicentino che ospita la splendida Villa da Porto Barbaran. Per circa 13 anni la villa fu abitata da Luigi Porto, soldato e poeta che, sfigurato e storpio dopo la battaglia con i Lanzichenecchi in Friuli, scelse di ritirarsi in Montorso. La villa rappresenta uno dei più estesi complessi di villa veneta: l'originario insidiamento risale al XV sec., con ampliamenti del XVI, XVII, e XVIII. A pochi passi da Montorso interessanti dal punto di vista architettonico sono la Loggia Municipale, che risale al 1677, la Chiesa della Vergine Assunta riedificata nel 1447 e villa Valmarana del 1707.

Per gli amanti dello sport e del trekking ci sono paesaggi naturalistici affascinanti che contornano i comuni di Crespadoro, Altissimo, Nogarolo e San Pietro Mussolino. Tra antiche contrade e vecchie fontane si sviluppano decine di chilometri di sentieri che soddisfano sia coloro che desiderano effettuare una passeggiata rilassante a contatto con la natura, che coloro che desiderano cimentarsi su percorsi ferrati.

Crepadoro chiude a nord la Valle del Chiampo con la Catena delle Tre Croci, uno dei punti più suggestivi delle Piccole Dolomiti, all'estremo est della Lessinia. Allo sbocco della vallata, in una posizione strategica che già in epoca medievale lo ha reso oggetto di cruenti contese politiche sorge Gambellara, centro di pregiata produzione vinicola.

VEDI ANCHE:

 

Meteo Veneto

I nostri prodotti