Home>Le Rubriche>Curiosità>Miti e tesori in Piazza San Marco. Il negozio Olivetti

Miti e tesori in Piazza San Marco. Il negozio Olivetti

Un poco nascosto ai lati della piazza più famosa del mondo, immerso tra i capolavori storico-artistici di secoli di architettura veneziana, sorge uno dei capolavori della storia del design del Novecento: il negozio Olivetti realizzato da Carlo Scarpa


Il negozio, commissionato nel 1958 all’architetto veneziano dall’imprenditore Adriano Olivetti, è un piccolo locale a due piani ubicato in Piazza San Marco e, dopo aver perso per anni la sua funzione originale, riaperto nel 2011 conseguentemente ad un attento restauro filologico, che ne ha restituito i colori, gli arredi e la collezione di macchine da scrivere Olivetti originale.
Al piano terra ci accoglie una grande sala decorata da un’elegante fontana ornamentale in marmo bianco, con logo Olivetti in rame. Impiantata a lato della vasca, una splendida scultura di Alberto Viani. Una scala modellata con sfasature laterali ci introduce al secondo piano, pavimentato, come il primo, con un mosaico formato da scaglie quadrangolari in vetro di Murano, giocate nei tre colori primari del rosso, del blu e del giallo, più il bianco, per un risultato di sapiente armonia e raffinata miscela tra modernità architettonica e tradizione veneziana.
Prestigioso punto d’esposizione e calamita tanto per i clienti quanto per gli esteti, il negozio Olivetti è, ancora oggi, di proprietà delle Assicurazioni Generali, dalle quali è stato affidato al FAI - Fondo Ambiente Italiano che, dopo averne curato il restauro, si occupa del suo mantenimento e della sua tutela assicurandone la fruizione al pubblico.
Carlo Scarpa, in questo spazio collocato nell’angolo sotto il loggiato delle Procuratie Vecchie e il sotoportego del Cavalletto, in prossimità di quello dell’Arco celeste che porta al Bacino Orseolo, ha dato vita a un’opera di grande respiro, trasparenza, armonia e raffinatezza, “uno dei più limpidi capolavori dell’architettura contemporanea”, come ben esprimono le parole del critico Carlo Ludovico Raggianti.

Dal 22 ottobre 2015 al 6 gennaio 2016, lo spazio Olivetti ospita la personale fotografica di Gianni Berengo Gardin, mostra dedicata alla tematica dell’ingombrante presenza delle grandi navi in laguna.



Photo: www.negoziolivetti.it 



di Elisa De Conti

VEDI ANCHE:

 

Meteo Veneto

I nostri prodotti