Home>Le Rubriche>Eventi e Fiere>Settembre-2018>L'economia>News>Il Nordest e la significativa crescita occupazionale nel 2014

Il Nordest e la significativa crescita occupazionale nel 2014

18 marzo 2015


La Cgia di Mestre ha reso noti gli ultimi dati relativi all’occupazione dell’anno 2014, che rivelano notevoli segnali di ripresa in Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia.

Anche in una fase in cui gli effetti del Jobs Act non potevano ancora essere concreti, lo scorso anno nel Nordest il numero degli occupati è cresciuto rispetto al 2013, anche se non in maniera uniforme nel territorio preso in considerazione.
Per quanto riguarda la Regione Veneto, è stato registrato un aumento di 22.000 occupati, mentre in Trentino un +3.500 e in Friuli, invece, l’occupazione ha subito un calo con una perdita di 627 unità.
Analizzando i dati nel dettaglio ne è risultato che Verona è la provincia che si caratterizza per la maggior crescita occupazionale, seguita da Venezia e Gorizia, mentre a Pordenone, Padova e Rovigo i lavoratori attivi sono diminuiti rispettivamente di 2.300, 10.150 e più di 4.600 unità.
“Se l’occupazione dà segnali di ripresa” sottolinea il segretario della Cgia di Mestre, Giuseppe Bortolussi, “il tasso di disoccupazione, invece, non tende a diminuire in misura significativa, almeno nella gran parte delle province del Nordest. Questa tendenza, comunque, non va interpretata come un segnale negativo: quando l’economia ricomincia a correre, il numero di coloro che cerca attivamente un posto di lavoro aumenta. Pertanto, molti inattivi vanno ad ingrossare le liste di disoccupazione. Solo dopo un po’ di tempo che la ripresa ha cominciato a diffondere i suoi effetti positivi, anche il tasso di disoccupazione torna a scendere. Speriamo che quest’ultima fase maturi durante l’anno in corso”.

Da questi, anche se non enormi, segnali positivi, non possono che derivare speranze di grande ottimismo, per il Veneto e, più in generale, per l’Italia.

 

 

 

 

 

VEDI ANCHE:

 

Meteo Veneto

I nostri prodotti