Home>Le Rubriche>Eventi e Fiere>Settembre-2018>L'economia>News>In Veneto il maggior tasso di occupazione

In Veneto il maggior tasso di occupazione

07 ottobre 2015


Secondo le elaborazioni più aggiornate della Sezione Sistema Statistico della Regione Veneto su dati Istat relativamente al mercato del lavoro, il tasso di disoccupazione per il Veneto scende al 6,6% nel secondo trimestre del 2015, rispetto al 7,4% del trimestre precedente e il tasso di occupazione sale, così, dal 62,9% al 64,1%.

Se non consideriamo il Trentino Alto Adige, caso a sé in quanto regione a statuto speciale, il Veneto è la regione italiana che in assoluto registra il tasso di disoccupazione più basso.
Ponendo l’attenzione a livello nazionale, si può ugualmente affermare che il tasso di disoccupazione sia in discesa, per quanto, comunque, esso risulti essere al 12,1%, il doppio di quello veneto, mentre il tasso di occupazione sale al 56,3%.
Per quanto riguarda, invece, gli interventi a sostegno del reddito, nel solo mese di agosto sono state concesse in Veneto 3,6 milioni di ore di cassa integrazione guadagni, in aumento del 39% rispetto al mese precedente, ma il confronto tendenziale evidenzia una significativa diminuzione: tra aprile ed agosto del 2015, infatti, le ore di cig autorizzate sono diminuite del 25% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
Avvicinando lo sguardo alle specifiche situazioni provinciali, si può osservare che in provincia di Vicenza sono state concesse il maggior numero di ore (800.000), a seguire Padova, Verona, Treviso, Belluno, Venezia e Rovigo.

 

di Elisa De Conti




VEDI ANCHE:

 

Meteo Veneto

I nostri prodotti