A dieci anni dalla costituzione del Centro Studi e dal primo Rapporto Annuale si tirano le somme del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, e sono numeri da capogiro.

 

Nel 2012 sono state prodotte 68,8 milioni di botttiglie (+74% rispetto al 2003) di cui 34,4 milioni sono state vendute in Italia (+56,4% rispetto il 2003) e 28,3 milioni sono andate nei mercati esteri (nel 2003 erano circa 10milioni). L’export copre il 45% della produzione con un record in termini di valore di quasi 132 milioni di euro.

 

Un comparto, quello vitivinicolo, che in Veneto sta bene e sul quale bisogna continuare ad investire per valorizzarne sia il prodotto che il marchio.