Home>Le Rubriche>Eventi e Fiere>Settembre-2018>L'economia>News>Veneto, la meta più ambita del turismo culturale

Veneto, la meta più ambita del turismo culturale

07 aprile 2015


L’analisi dei dati elaborati dalla sezione Sistema Statistico della Regione conferma il primo posto del Veneto come regione turistica italiana, in particolar modo per quanto riguarda le città d’arte.

Poco più della metà dei turisti che arrivano in Veneto, infatti, risultano visitare le città venete ricche di tesori artistici e culturali, tanto che Venezia e Verona si sono collocate tra le prime dieci città d’arte a livello nazionale.
Parlando di numeri, nel 2014  si sono registrati 8,6 milioni di arrivi e 18,8 milioni di presenze, a conferma di una costante crescita nel corso degli ultimi anni (unica eccezione, la leggera flessione registrata nel periodo iniziale della crisi economica mondiale), con turisti provenienti soprattutto dagli Stati Uniti (oltre 600 mila arrivi medi annui) e dall’Europa (in primis Francia, Germania e Regno Unito), mercati ormai consolidati e storici, ma anche dai nuovi mercati quali Cina e Russia. Nell’anno 2014, infatti, le città venete hanno accolto quasi 600 mila cinesi (crescita media annua di circa il 22,5%) e 200 mila russi (con un aumento medio annuo del 12%).
Alla luce di un’accurata analisi sulla spesa dei turisti stranieri è, inoltre, emerso che i visitatori delle città d’arte hanno una maggiore disponibilità economica: una spesa media di 129 euro al giorno contro i 100 auro dei di un turista generico in Veneto. Dato confermato anche dalla scelta delle strutture ricettive nelle città artistiche, vale a dire alberghi a 4 e 5 stelle per il 54% dei turisti (34% il dato complessivo regionale) e alberghi a 3 stelle per un altro 24%.
Il forte sviluppo dei social network permette, inoltre, di effettuare nuove tipologie di analisi, come quella semantica dei post pubblicati, grazie alla quale viene monitorata la reale percezione dei turisti sulla meta selezionata: nel complesso, l’Italia turistica viene promossa con una valutazione complessiva di 77 su 100, e il Veneto registra i dati più interessanti con Venezia e Verona in testa come presenze e apprezzamento da parte degli stranieri.
Da questo studio è emerso che le nostre città d’arte sono particolarmente apprezzate per degli specifici elementi quali (oltre, chiaramente, a musei, monumenti e siti archeologici) la piazza, come simbolo di uno stile di vita e di libertà, e il bar, che piace per comodità, per la localizzazione strategica presso punti di grande bellezza, per la vista, per il caffè e per la tipica colazione all’italiana.
La ricca offerta culturale della nostra regione si conferma un elemento prezioso su cui continuare a puntare, in maniera sempre più incisiva, da un punto di vista turistico ed economico.










TESTO Elisa De Conti

 

 

 





VEDI ANCHE: 

 

Meteo Veneto

I nostri prodotti