Home>Le Rubriche>Misteri e leggende>La leggenda della sposa fantasma

La leggenda della sposa fantasma

Una leggenda narra che una notte, due promessi sposi, Ennio e Tosca, nativi del sestiere di Castello a Venezia, ebbero a vivere un destino avverso. 

La notte dopo il decesso di Ennio,  Tosca senti essere chiamata dal suo futuro promesso sposo ma all’oscuro del decesso del suo uomo decise di seguirlo anche perché l’aspetto di lui era quello di sempre. 

Ennio manifesto il desiderio di sposare Tosca quella notte stessa. Durante il tragitto Tosca offrì da mangiare ad Ennio il quale rispose: “non sai che i morti non mangiano?. Nell’impeto del brutto tempo senza rendersi conto di come avessero fatto, si ritrovarono all’interno della chiesa di San Pietro In CastelloEnnio disse a Tosca di aspettarlo che nel giro di poco sarebbe tornato con i testimoni. 

Ma all’uscita di ennio, Tosca, realizzata la cosa comincio ad avere paura, corse dal parroco e spiegandole cosa fosse successo chiese lui di tenerla nascosta e di non voler più spossare Ennio.

Ennio tornò accompagnato dai due testimoni, ma ad aspettarlo vi il parroco che spiegò tutto. Ennio andò su tutte le furie, rovesciò alcuni banchi, ma pur di esaudire il suo desiderio chiese al parroco che se Tosca nno avesse voluto uscire fosse dato a lui il dito anulare sinistro, così da infilare ugualmente l’anello di nozze. 

Tosca, purchè Ennio sparisse e la vicenda finisse acconsentì di tagliarsi il dito e consegnarlo a Ennio.  Fu così che Ennio, esaudito il suo desiderio, non comparve mai più ma si narra invece che il fantasma di Tosca continui a vagare nel sestiere attorno alla chiesa ancora sconvolta da quanto le sia successo.

Meteo Veneto

I nostri prodotti