Home>Le Rubriche>News dal Veneto>Cresce il turismo nella Marca Trevigiana

Cresce il turismo nella Marca Trevigiana

21 settembre 2015


Continua la crescita del turismo in provincia di Treviso, confermando anche nel primo semestre del 2015 la tendenza dell’anno precedente.

Asolo la località in cima alla classifica delle mete più ambite, con i cinesi nuovi leader del turismo trevigiano. I dati, infatti, vedono un +4,9% di arrivi (con gli stranieri al +7,01% e gli italiani al +2,86%) e un +1,6% di presenze (+4,05% stranieri e -0,58% italiani) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.
A scegliere la Marca sono soprattutto i cinesi, che rappresentano il 15,33% dei turisti, seguiti da tedeschi (11,46%), americani (7,08%), austriaci (5,43%) e francesi (5,15%).

A livello di presenze, Asolo registra un +15,2%, seguito dal Coneglianese con un +5,3%, dal Montebellunese con un +1,44%, da Treviso Nord (+6,46%) e Treviso Sud (+4,82%). In calo, invece, la Castellana e l’Opitergino Mottense.
“Il sistema trevigiano dunque funziona.” commenta il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, “Alcune flessioni, come quelle del castellano o dell’opitergino mottense, sono stabilizzazioni dopo i grandi afflussi degli ultimi anni, per le mostre da una parte, per gli eventi e il business dall’altra. Ci auguriamo che fine anno confermi questo trend ancora una volta molto positivo”.

“Gli arrivi sono in salita, dobbiamo continuare a puntare sulla promozione mirata.” spiega il presidente del Consorzio di Promozione Turistica MarcaTreviso, Gianni Garatti, “Abbiamo un territorio magnifico, non bastano le mostre isolate, ma vanno invece inserite in un contesto generale di promozione turistico”.

Secondo il referente Unindustria per il turismo, Tiziano Simonato, è necessario “puntare a migliorare ancora di più i servizi e offrire sempre più qualità, senza cadere nel tranello di abbassare i prezzi”. “La vera sfida” secondo il presidente degli Albergatori Trevigiani, Federico Capraro, “è quella di riempire le camere e aumentare la permanenza media. Dobbiamo puntare su iniziative di qualità nell’arco di tutto l’anno, inserite in un sistema turistico”.




di Elisa De Conti



VEDI ANCHE:

Meteo Veneto

I nostri prodotti