L’Italia, si sa, possiede un patrimonio culturale immenso, costituito, oltre che dalle testimonianze che raccontano la sua storia artistica e quella del territorio, anche da una dotazione museale ampia e diversificata.

Il Veneto all’interno di questo quadro occupa un ruolo significativo, disponendo di una grossa parte di tale ricchezza. Il censimento del 2013, reso possibile grazie alla collaborazione fra Regioni, Istat e Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, ha evidenziato il ruolo importante che ricopre il Veneto: al sesto posto tra le regioni italiane, ma per numero di visitatori occupa il quarto posto, grazie a quasi 8 milioni di visitatori all'anno (di cui circa 6 milioni paganti).

In un anno ogni sito veneto viene visitato mediamente da oltre 27 mila persone, delle quali circa 20 mila sono paganti e 7 mila non paganti. Dati molto diversi dal totale Italia, dove si registrano mediamente 12 mila visitatori paganti e 11 mila non paganti.

Il Veneto delle eccellenze spazia quindi dalla tradizione all'innovazione, dalla cultura all'azienda, dal paesaggio ai prodotti del territorio. Il sistema Veneto, che lo ha reso una delle Regione più ricche d'Italia, si rispecchia in tutti i settori economici e culturali. Ne sono un esempio le nostre aziende!

 

 

  

 


Ti potrebbe interessare anche: 


Palazzo Cini riapre al pubblico
Quattro itinerari religiosi per la valorizzazione del paesaggio
Turismo: la Treviso sotterranea

Foto credits: Jan S.