Home>Le Rubriche>News dal Veneto>Il Prosecco alla conquista della Svizzera

Il Prosecco alla conquista della Svizzera

04 novembre 2015


La Svizzera si conferma uno dei mercati di riferimento per lo spumante Conegliano Valdobbiadene Docg.
Nel corso degli ultimi quattro anni, infatti, tra il 2010 e il 2014, la crescita registrata è stata del +75,2%.
Questo quanto emerge dal nuovo Rapporto del Centro Studi di Distretto, che sarà presentato il prossimo dicembre.

Il lavoro di comunicazione  e formazione ad opera del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg orientato ai consumatori e professionisti del vino elvetici pare aver dato abbondantemente i suoi frutti. Il Consorzio ha in programma proprio in questi giorni degli ulteriori momenti di formazione: il 6 novembre si terranno due seminari presso la scuola alberghiera di Chur-Passugg e il 9 novembre, presso il ristorante Neumarkt di Zurigo, si terrà un workshop che coinvolgerà 60 operatori del settore.
In diverse città della Svizzera, inoltre, il wine educator Byron Catechis terrà un ciclo di corsi WSET incentrati sul Prosecco Superiore.
L’obiettivo di questo piano di attività” ha commentato il presidente del Consorzio, Innocente Nardi, “è quello di evidenziare gli elementi distintivi della Docg Conegliano Valdobbiadene sia dal punto di vista enologico che paesaggistico, fornendo a professionisti e consumatori tutti gli strumenti per scegliere con consapevolezza e difendersi dalle imitazioni. Lo scopo è, inoltre, far conoscere la versatilità del Prosecco Superiore, vino adatto ad ogni momento e non solo per l’aperitivo”.

Nel paese elvetico, il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore ha registrato, nell’anno 2014, un giro d’affari di 28,6 milioni, per un totale di 6,6 milioni di bottiglie.
Un altro importante traguardo per le bollicine venete.



di Elisa De Conti

 

VEDI ANCHE:

 

Meteo Veneto

I nostri prodotti