Home>Le Rubriche>News dal Veneto>Il Veneto raggiunge le 8 Bandiere Blu

Il Veneto raggiunge le 8 Bandiere Blu

12 maggio 2015


Il Veneto guadagna una Bandiera Blu agli Oscar dell’eccellenza marina italiana con Rosolina Mare, che si aggiunge alle 7 località venete che già detenevano il riconoscimento nel 2014 (Bibione, Caorle, Eraclea Mare, Jesolo, Cavallino, Sottomarina e Lido di Venezia).

In totale sono 147 (rispetto ai 140 dello scorso anno) i comuni italiani, per 280 spiagge complessive (dato che ogni Comune può avere più di un tratto di costa insignito della bandiera) e 66 approdi turistici, ad aver conquistato l’ambita bandierina che ogni anno viene assegnata dalla FEE (Foundation for Environmental Education) e che quest’anno è ormai alla sua 29^ edizione.
Regina delle località balneari di quest’estate 2015 è la Liguria, con 23 Bandiere Blu, 3 delle quali guadagnate quest’anno, seguita dalla Toscana con 18 località e dalle Marche con 17.
La Campania e la Puglia si qualificano rispettivamente con 14 e 11 bandiere grazie ad un nuovo ingresso, l’Emilia Romagna resta a quota 9, l’Abruzzo perde due località scendendo a quota 8, quantitativo che condivide, oltre che col Veneto, con Lazio e Sardegna. La Sicilia, invece, scende a 5 (perdendone 2 e conquistandone 1), la Calabria 4, il Molise 3, il Friuli Venezia Giulia ne conferma 2 (Grado e Lignano) e la Basilicata 1.
La manifestazione premia le località le cui acque di balneazione risultano eccellenti come stabilito dalle analisi effettuate nel corso degli ultimi anni dalle Agenzie regionali per la protezione dell’ambiente nell’ambito del Programma nazionale di monitoraggio condotto dal Ministero della Salute in collaborazione con quello dell’Ambiente, con criteri guida che vanno dall’”assoluta validità delle acque di balneazione” all’efficienza della depurazione, dalla raccolta differenziata alle aree pedonali, le piste ciclabili e gli spazi verdi, fino alla dotazione di tutti i servizi sulle spiagge. Non solo di località marittime si parla, quindi, ma anche lacustri. Sono proprio i laghi, infatti, ad aver registrato un notevole incremento in quest’ultimo anno, con 1 bandiera per la Lombardia, 2 per il Piemonte e 5 per il Trentino Alto Adige.

Il nuovo traguardo del Veneto conferma la profonda vocazione turistica della nostra regione che, non a caso, è la prima regione turistica d’Italia, forte della ricca e variegata proposta che si può permettere di offrire, con innumerevoli mete in grado di soddisfare ogni tipologia di richiesta turistica, dal mare alla montagna, dal turismo culturale ed artistico all’eco-turismo, da quello enogastronomico a quello religioso, sportivo e sostenibile. Ed è proprio in questa direzione, vista la grande quantità di risorse di cui abbiamo la fortuna di godere, che è necessario indirizzarsi sempre di più al fine di accrescere il valore del territorio, della sua cultura e della sua economia.


di Elisa De Conti

 

VEDI ANCHE:

 

Meteo Veneto

I nostri prodotti