Home>Le Rubriche>News dal Veneto>La particolarità dei soprannomi a Chioggia

La particolarità dei soprannomi a Chioggia

Chioggia, conosciuta come la "piccola Venezia", con la sue frazioni, possiede una caratteristica che la rende particolare ed unica in tutta Italia.

Quasi tutti i suoi abitanti, oltre al Cognome e al Nome hanno un soprannome, meglio conosciuto come "detto" o "nominanse", per cosentire di identificarli, distinguendo i casi di omonimia, considerato che migliaia di abitanti portano lo stesso identico Cognome e spesso anche identico Nome.

In una cittadina di circa 50.000 abitanti, dove l'elenco telefonico di Chioggia ospita una quarantina di pagine solo di "Boscolo", l'omonimia rappresenta un grosso problema. Non pensiamo solo ai poveri postini, ma alle normali relazioni e attività lavorative, alla vita amministrativa pubblica, dove anche l'elezione del sindaco in passato ha visto contendersi la poltrona nel ballottaggio tra due omonimi "Tiozzo" 

Il motivo e l'origine di tale caratteristica è stato l'isolamento storico di Chioggia dalla terra ferma che ha portato a sviluppare una società alquanto ermetica, incentrata attorno a due grandi famiglie omogenee, i Boscolo (di origini fiorentine) e i Tiozzo (da Sottomarina) arrivati ad avere oltre 7.000 e 2.500 persone con lo stesso Cognome

Entrati in uso tra fine Seicento e inizio Settecento, i "detti" o ancora meglio i "nomenanse", non rappresentano un semplice soprannome, ma un identificativo del ceppo familiare.

Dal 2009 per decreto i 'detti' sono stati riconosciuti ufficialmente dallo Stato e autorizzati ad essere inseriti quali elementi identificativi del cognome, nei documenti ufficiali, dalla carta d'identià alla tessera sanitaria, al codice fiscale.

Oltre ai cognomi piu diffusi come i Boscolo e i Tiozzo, in tutto il comune non se ne contano molti altri, poco piu di una decina, Penzo, Nodio Zennaro. 

I Nomenanse, in italiano a significare ‘nominanze, nomea’, sono soprannomi riconducibili alla famgilia, che si tramandavano di generazione in generazione, spesso legati all'attività lavorativa, mentre i "detti" sono legati al contesto sociale, alle caratteristiche personali, fisiche o caratteriali, delle etichette affibiate alla persona. Non è raro che i nomenanse siano utilizzati in abbinata al "detto" per distingere ulteriormente casi di particolare omonimia. 

Sono oltre 260 i detti recensiti per la famiglia Boscolo, ne citiamo solamente alcuni, "Boscolo", "Potaceto", "Boscolo" "Moreto", "Meneguolo", "Tarosso", "Lagna", "Broca", "Sucheta", "Tegolina",

Per i Tiozzo contano oltre 50 detti, come i "Fasiolo", i "Napoli", i "Campanaro", i "Brasiola", i "Pagio", "Pecchie", "Bae", "Cagarela", "Succa", "Mela", "Sale", ecc. ecc.

Meteo Veneto

I nostri prodotti