“If you want original Murano glass this is your official guarantee”.

Questa è la scritta che campeggerà fino alla fine di ottobre sul ponte degli Scalzi di Venezia, a rafforzare la campagna informativa del Consorzio Promovetro per combattere la contraffazione. Piaga che si traduce in inganno e conseguente truffa nei confronti di chi acquista un prodotto convinto di pagare un originale. Questo ricorderanno ai visitatori gli enormi banner sul ponte della Stazione: il vero e unico vetro di Murano è inimitabile e garantito, il vetro di Murano è fatto solo a Murano e l’unico strumento che ne garantisce l’origine è il marchio Vetro Artistico® Murano.

L’iniziativa rappresenta un doveroso atto di tutela di questo straordinario prodotto artistico veneziano rispetto al quale i consumatori non possono essere ingannati nè i contraffattori lasciati liberi di lucrare sulle spalle di chi fa un lavoro faticoso con una tradizione secolare. A simboleggiare questo il manifesto è ospitato dal Ponte degli Scalzi di Venezia, un monumento deturpato quotidianamente da un commercio illegale, irregolare e fastidioso, visto da tutto il mondo.

L’obiettivo è quello di raggiungere il numero maggiore di persone con un messaggio preciso allo scopo di sensibilizzare i turisti e i cittadini sulla necessità di salvaguardare le tradizioni che producono capolavori. I falsi costituiscono un problema sociale spesso trascurato e non percepito nella sua pericolosità dai consumatori. Provocano danni per chi li acquista e distruggono economia, lavoro, diritti sociali, dignità umana e identità del commercio artigianale locale: i vetri di Murano, i merletti di Burano e le maschere veneziane rappresentano un patrimonio inestimabile della Città di Venezia, eccellenze di arti e mestieri che rischiano di scomparire se non debitamente tutelate. 

Ti potrebbe interessare anche:

Padova: giugno Antoniano
Turismo: la Treviso sotterranea
Palazzo Cini riapre al pubblico

Agricoltura:34 milioni per la promozione dei prodotti agricoli