Home>Le Aziende>Redazionali Aziende>Al servizio dell'arte: i lavori di restauro di Lorella Carnio

Al servizio dell'arte: i lavori di restauro di Lorella Carnio

Competenza e talento, uniti a tecnica e passione, sono i punti di forza che contraddistinguono il lavoro di Lorella Carnio che, da oltre trent'anni, svolge l'attività di restauratrice, mossa dal suo amore per l'arte e per l'antico e sempre nel pieno rispetto dell'artista e della sua paternità nei confronti dell'opera d'arte.

Di seguito, alcuni suoi lavori...

 




   Particolare di un dipinto con soggetto mitologico al termine del restauro, un olio su tela attribuito a Luca Giordano, pittore napoletano del Seicento conosciuto anche come "Luca Fapresto" ("Luca fai presto"), soprannome datogli mentre stava lavorando nella chiesa di Santa Maria del Pianto a Napoli, quando dipinse in soli due giorni le tele della crociera. Il soprannome gli era, tuttavia, attribuito anche per la sua sorprendente velocità nel copiare i grandi maestri del Cinquecento, tra cui Raffaello e Annibale Carracci, ma guardando anche a Giovanni Lanfranco e Pietro da Cortona.
A sinistra, una scena mitologica: la Dea Giunone dispone i cento occhi del pastore Argo sulle piume della coda del pavone, suo animale sacro.
Collezione privata.



   Pala d'Altare Maggiore dell'Assunta di Palma il Giovane, realizzata per la pieve di Ciano del Montello (TV). Olio su tela, 1612.
Tassello di pulitura della pellicola del volto di San Pietro.


   Pala del Rosario di Povegliano, autore ignoto, 1609.
Tasselli di pulitura della pellicola pittorica nella figura di Papa Sant'Urbano I: il santo tiene sulla mano sinistra un grappolo d'uva per sottolineare il luogo (appunto, una vigna) dove subì il martirio.


   Particolare di un altare ligneo valdostano, policromo e dorato, del XVII secolo.
Fase post restauro e ante pulitura delle superfici dorate e policrome.


   Pala d'altare di Sant'Antonio del Fogo, Domenico Pasquali, chiesa di Povegliano (TV).
Olio su tela, 1720 ca.
Il particolare, post restauro, si concentra sulla figura di Sant'Osvaldo, qui ritratto con un senso del colore vivido che caratterizza l'artista settecentesco. Il Santo è raffigurato in preghiera verso la Vergine con il Bambino posta nella parte superiore dell'opera, seduta su un trono di nuvole.


   Tassello di pittura della pellicola pittorica della figura di Sant'Osvaldo descritta nell'immagine superiore (particolare della Pala d'Altare di Sant'Antonio del Fogo della chiesa di Povegliano).

 



 


Restauro L.Arte di Lorella Carnio,
Via Jesolo, 13
30027 San Donà di Piave, VE
Tel: +39 3391063625


VEDI ANCHE:

Meteo Veneto

I nostri prodotti